Chirurgia Italia

Chirurgia Italia
ANISMO

L'Anismo indica il mancato rilasciamento o una contrazione paradossa della muscolatura striata del pavimento pelvico al ponzamento, che interessa i muscoli puborettale e sfintere anale esterno.  Se questo muscolo non si rilascia il retto non si svuota.

Viene associato a condizioni di stipsi terminale e può essere sospettato all’esplorazione rettale, invitando il paziente a rilasciare la muscolatura dell’ano, con una elettromiografia, o con una manometria ano rettale, o in corso di rx defecografia.

Uno spasmo anale, o un mancato rilasciamento alla richiesta di ponzare o di un’evacuazione simulata, può tuttavia essere legato al disagio ambientale.

I Sintomi legati a questa patologia sono i seguenti: Dolore anale, bruciore anale, senso di contrazione e pesantezza.

 

Leggi tutto...
 
Calcoli Colecisti

E adesso sarebbe bene leggere le recenti linee guida per la diagnosi ed il trattamento della litiasi biliare emesse dal NICE (National Institute for Health and Care Excellence) britannico basate sulla maggiore evidenza disponibile in letteratura perchè questa patologia, così diffusa in genere e nel nostro Paese, viene spesso mal diagnosticata e soprattutto mal trattata con prevedibili conseguenze, ovvero un aumento delle complicanze che comportano una maggiore morbilità e e mortalità.

Leggi tutto...
 
Ernia inguinale: sintomi, diagnosi e cura

L'ernia inguinale è una condizione in cui il grasso intra-addominale o una parte dell’intestino tenue e a volte anche il crasso, si insinuano attraverso un punto debole nella parte inferiore dei muscoli addominali. L’ernia inguinale, come dice il nome, compare nella zona inguinale, tra l’addome e la radice della coscia.

Leggi tutto...
 
Cura delle emorroidi con Stapler

Seguimi su facebook e resta sempre aggiornato.

Cura delle emorroidi con Stapler (Intervento di Longo)
Le emorroidi sono dei cuscinetti venosi che hanno la funzione di rendere elastico il canale anale e provvedere, insieme agli sfinteri, alla continenza delle feci. Sono quindi importanti strutture anatomiche e hanno una loro specifica funzione.
Il canale ano rettale è tappezzato dalla mucosa , questa mucosa per vari motivi tende a “ scendere” ( età, sforzi, alimentazione errata, stitichezza ecc.) in quanto perde la capacità di rimanere fissa ai muscoli sfinteriali, e si spinge in basso verso l’orifizio anale.Così facendo le vene emorroidarie fuoriescono al di fuori dell’ano provocando i sintomi della malattia emorroidaria (prolasso, sanguinamenti, crisi dolorose).
E’ in questo caso che è necessario un intervento per ripristinare una situazione di normalità.

Leggi tutto...
 
Il morbo di Crohn

 

Le terapie biologiche svolgono un ruolo centrale nel processo antinfiammatorio.
Il morbo di Crohn e la colite ulcerosa sono due malattie infiammatorie croniche intestinali. Il morbo di Crohn pùo colpire tutto il canale alimentare, ma si localizza prevalentemente nell'ultima parte dell'intestino tenue. La colite ulcerosa, invece,  interessa soltanto il grosso intestino, il colon, localizzandosi sempre e comunque nel tratto terminale, ovvero la regione del retto e del sigma. Tuttora le cause delle due malattie sono ignote.

Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 3

Chirurgia Italia

Dott. Domenico IzzoDr. Paolo Falco
Chirurgia delle Ernie Parete Addominale
paolo.falco@chirurgiaitalia.it

Seguici su Facebook

 

 

Sondaggio

Emorroidi: Quali sono i tuoi Sintomi?
 

RSS - News

feed-image In Primo Piano

 

 

Contatore Visite


Ti trovi in: Home

Colonproctologia?

Tematica 1 Per i tuoi quesiti, chiedi allo specialista...

La Chirurgia

Tematica 2 Scienza che si occupa di studiare quelle malattie che potendo essere curate con le proprie mani vengono appunto dette chirurgiche...

Dieta & Alimentazione

Tematica 3 Le emorroidi possono guarire spontaneamente e che in molti casi il nesso tra guarigione ed alimenti, dieta e medicinali, è puramente casuale.

Support

“Questo sito utilizza cookie tecnici. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.” Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.